Dom. 25. Feb 2024, Santa Fe - Argentina
Di tutti

IL PAPA: VOGLIAMO LA PACE, DALL’UCRAINA AL MEDIO ORIENTE

IL PAPA: VOGLIAMO LA PACE, DALL’UCRAINA AL MEDIO ORIENTE

ROMA-ITALIA  “Preghiamo, fratelli e sorelle, per la pace, in modo speciale per la martoriata Ucraina che soffre tanto, e poi in Terra Santa, in Palestina e Israele, e non dimentichiamo il Sudan che soffre tanto, e pensiamo dovunque c’è guerra, ci sono tante guerre Preghiamo per la pace: ogni giorno, qualcuno si prenda qualche tempo per pregare per la pace. Vogliamo la pace”.

Così Papa Francesco, al termine dell’udienza generale in Vaticano. Al termine dell’Angelus di domenica 12 novembre, invece, il pontefice aveva sottolineato come il suo pensiero vada ogni giorno “alla gravissima situazione in Israele e in Palestina. Sono vicino a tutti coloro che soffrono, palestinesi e israeliani. Li abbraccio in questo momento buio. E prego tanto per loro. Le armi si fermino, non porteranno mai la pace, e il conflitto non si allarghi Basta Basta, fratelli, basta A Gaza, si soccorrano subito i feriti, si proteggano i civili, si facciano arrivare molti più aiuti umanitari a quella popolazione stremata. Si liberino gli ostaggi, tra i quali ci sono tanti anziani e bambini. Ogni essere umano, che sia cristiano, ebreo, musulmano, di qualsiasi popolo e religione, ogni essere umano è sacro, è prezioso agli occhi di Dio e ha diritto a vivere in pace. Non perdiamo la speranza: preghiamo e lavoriamo senza stancarci perché il senso di umanità prevalga sulla durezza dei cuori”.