Vie. 24. May 2024, Santa Fe - Argentina
Di tutti

VERDI-SINISTRA ITALIANA CANDIDANO ILARIA CUCCHI E IL SINDACALISTA "ABOU"

VERDI-SINISTRA ITALIANA CANDIDANO ILARIA CUCCHI E IL SINDACALISTA

ROMA-ITALIA  Il 22 ottobre del 2009, quando suo fratello muore in custodia cautelare a Roma, segna l'inizio delle sue battaglie, non solo nella ricerca di giustizia per sé e la sua famiglia, ma anche per l'affermazione di diritti umani e civili nel nostro Paese, come la modifica della legge sul reato di tortura.

Ilaria Cucchi queste battaglie potrebbe ora proseguirle in Parlamento, nella XIX legislatura che si aprirà dopo le elezioni del 25 settembre. La sua, infatti, è una delle due candidature annunciate il 10 agosto alla Camera dall'Alleanza Verdi-Sinistra: l'altra è quella dell'attivista sociale e sindacale italo-ivoriano Aboubakar Soumahoro, che da un ventennio dà voce a persone invisibili, come i lavoratori della filiera agroalimentare e dell'economia digitale. "Abou", come viene chiamato, è anche uno scrittore che riflette sul tema della giustizia sociale e ambientale. I due saranno candidati nei collegi uninominali e come capilista nel proporzionale.

"Di fronte a uno spettacolo certamente non edificante che la politica ha dato su seggi e candidature – ha spiegato in conferenza stampa un commosso Angelo Bonelli, leader dei Verdi - oggi la risposta migliore che l'Alleanza Verdi -Sinistra può dare è candidare queste due figure importanti della società civile del nostro Paese: ne siamo veramente orgogliosi, in questo modo riusciremo a coniugare giustizia sociale e ambientale. Noi vogliamo parlare di temi e dare una risposta molto chiara alla crisi climatica e alla crisi sociale dell'Italia".

Dal canto suo, il leader di Sinistra italiana Nicola Fratoianni sottolinea: "Come Alleanza abbiamo annunciato le prime due candidature della società civile, sono storie che raccontano la possibilità di costruire un Paese migliore, in cui i diritti degli ultimi tornino al primo posto, in cui la giustizia e la tutela di ogni fragilità non sia sempre messa ai margini. Per noi è il segno di una proposta che ha un obiettivo: restituire a questo Paese una speranza, che è un potente strumento di liberazione. Noi vogliamo un Paese in grado di ricostruire e riconquistare la speranza e queste due candidature vanno in questa direzione".