Vie. 23. Feb 2024, Santa Fe - Argentina
Di tutti

IL CENTRODESTRA TRA NOMI E PROGRAMMA, SALVINI VUOLE UN GOVERNO POLITICO

IL CENTRODESTRA TRA NOMI E PROGRAMMA, SALVINI VUOLE UN GOVERNO POLITICO

ROMA-ITALIA  Giorgia Meloni continua a lavorare da premier in pectore, in silenzio anche per rispetto delle procedure che vogliono che sia il Quirinale a chiamarla – non prima che le Camere, dal 13 ottobre, si saranno insediate e avranno eletto i propri presidenti – per affidarle l'incarico.

Nel frattempo, la leader di Fratelli d'Italia, primo partito a spanne dopo le elezioni del 25 settembre, il 4 ottobre smentisce ricostruzioni e soffiate sul totonomi, e tramite Facebook chiede all'Europa di agire unita "nell'affrontare la crisi la crisi energetica", consapevole del fatto che – come dice il coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani – al Consiglio Ue del 20-21 ottobre "molto probabilmente andrà ancora Mario Draghi, perché i tempi sono stretti".

E mentre lo stesso Tajani risponde al presidente di Confindustria Carlo Bonomi, confermando tra i punti del programma del centrodestra l'allargamento della flat tax e una riforma delle pensioni, sempre il 4 ottobre alla Camera è andato in scena il congresso federale della Lega, i cui tempi sono stati accelerati proprio per porre al centro del dibattito anche i nomi da proporre al centrodestra per la squadra di governo che sarà. Il consiglio federale ha confermato pieno mandato per proseguire i lavori con gli alleati, "per dare all’Italia un governo politico e all’altezza delle aspettative". Nel corso della riunione sono state approvate all’unanimità le priorità del partito: stop al caro bollette, estensione e rafforzamento della flat tax, sicurezza da riportare nelle città, via libera ai cantieri, taglio della burocrazia, valorizzazione di settori strategici come l’agricoltura, la pesca e il turismo. Salvini ha ricordato che la Lega ha donne e uomini di valore “che possono ricoprire incarichi di grande responsabilità” e alla fine ha confermato di avere “idee chiare” sul da farsi e sulla squadra da portare al governo.

Soprattutto, Salvini ha sottolineato la necessità di un governo con pochi tecnici e molti politici: "Siamo Pronti a un governo di centrodestra ha finalmente scelto dagli italiani, un governo politico che lavorerà per 5 anni senza beghe e senza litigi come a sinistra sia augurerebbero". Il 5 ottobre Fratelli d'Italia, con la presenza di Giorgia Meloni, ha riunito il proprio Consiglio nazionale nella sede di via della Scrofa a Roma: "Noi oggi purtroppo non abbiamo ancora nemmeno l'elenco degli eletti dei singoli partiti a causa di una disorganizzazione che c'è stata": così il capogruppo di Fdi alla Camera Francesco Lollobrigida, a margine del consiglio nazionale. "Un governo eletto dal popolo - aggiunge - che ha una salda maggioranza è già un governo politico, dopodiché ci saranno ministri politici e se la situazione lo richiederà ci sarà la possibilità di utilizzare personalità di alto profilo. C'è solo una verifica delle competenze necessarie".