Mar. 28. May 2024, Santa Fe - Argentina
Di tutti

SUVIANA: ESPLODE CENTRALE IDROELETTRICA, ALTRE MORTI SUL LAVORO

SUVIANA: ESPLODE CENTRALE IDROELETTRICA, ALTRE MORTI SUL LAVORO

ROMA-ITALIA  Quattro morti accertati, cinque feriti gravi, tre illesi e tre dispersi, ma le speranze di trovarli ancora in vita sono praticamente inesistenti. Questo il bilancio, purtroppo da considerare definitivo, della tragedia avvenuta il 9 aprile al bacino di Suviana, sull’appennino bolognese, dove l’esplosione di un alternatore ha provocato l’allagamento della centrale idroelettrica. L’impianto distrutto è quello Enel Green Power di Bargi, Comune di Camugnano, sulle montagne a cavallo tra la Toscana e l’Emilia, che si affaccia sulle rive del lago di Suviana.

L’acqua che arriva dalla montagna fa girare le turbine, quella del bacino le raffredda. La centrale era ferma dal maggio del 2023, per consentire un importante intervento di manutenzione. Le associazioni sindacali Cgil, Uil e Sgb hanno proclamato uno sciopero generale regionale del personale di tutti i Settori pubblici e privati per l'intera giornata dell’11 aprile. “Quelli che sono al governo e in Parlamento facciano il loro dovere, cambino quelle leggi balorde che sono state fatte. Si provino a mettere un’ora al giorno nei panni di chi deve lavorare. Non lo fanno mai...”.

Così Maurizio Landini, segretario generale della Cgil. Nelle ore successive all’incidente, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è messo in contatto con il presidente della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini dal quale ha assunto informazioni sulla tragedia avvenuta nella centrale elettrica del Lago di Suviana. Nel corso della telefonata il Presidente Mattarella ha espresso il suo cordoglio per gli operai deceduti e solidarietà ai feriti, alle famiglie e ai colleghi di lavoro delle vittime, auspicando che sia fatta piena luce sulla dinamica dell’incidente.

“Seguo con apprensione la terribile notizia riguardante l'esplosione verificatasi in una centrale idroelettrica nel bacino artificiale di Suviana, sull'Appennino Bolognese. Tutta la mia vicinanza e quella del Governo ai familiari delle vittime e ai feriti rimasti coinvolti. Un ringraziamento ai Vigili del Fuoco prontamente intervenuti, ai soccorritori e a quanti stanno lavorando in queste ore nella ricerca dei dispersi” aveva scritto su X il premier Giorgia Meloni. “Tutta la comunità del Pd si stringe al dolore dei familiari delle vittime dell’esplosione ed è in forte apprensione per le persone rimaste ferite e per quelle che ancora risultano disperse. La nostra gratitudine va ai soccorritori impegnati in questa grave e drammatica circostanza”. aveva affermato infine la segretaria del Pd Elly Schlein.