Vie. 24. May 2024, Santa Fe - Argentina
Di tutti

UNA SFERA PER ESPLORARE LE GROTTE LUNARI

UNA SFERA PER ESPLORARE LE GROTTE LUNARI

PADOVA-ITALIA  Potrebbe sembrare una singolare giostra per criceti appesa ad un cavo, ma è una sfera robotica creata per esplorare le profonde grotte lunari create da antichi tubi di lava. Progettata da un team coordinato da Julius-Maximilians-University (JMU) si chiama Daedalus (Descent And Exploration in Deep Autonomy of Lunar Underground Structures) ed è stata valutata dall’Agenzia Spaziale Europea nell’ambito di una più ampio concetto di missione per l’esplorazione delle profonde cavità lunari.

Da qualche tempo infatti missioni orbitali avevano individuato pozzi naturali sulla superficie lunare chiamati skylight che costituiscono accessi ad ampie cavità al di sotto della superficie creati da antichi e profondi flussi di lava sotterranea.

«Questi sono di grande interesse scientifico, dato che offrono accesso a materiale lunare primordiale - dice Matteo Massironi del Dipartimento di Geoscienze dell’Università di Padova - forse perfino a depositi di ghiaccio d’acqua. Tali grotte potrebbero essere sfruttate come habitat per insediamenti umani, offrendo una protezione naturale alla radiazione cosmica e solare, alle micrometeoriti e alle temperature estremamente variabili del giorno lunare».