Sab. 20. Abr 2024, Santa Fe - Argentina
Di tutti

LA SARDEGNA RACCONTA LA STORIA DEI SUOI MIGRANTI ATTRAVERSO L’ITALIA

LA SARDEGNA RACCONTA LA STORIA DEI SUOI MIGRANTI ATTRAVERSO L’ITALIA

CAGLIARI-ITALIA  Raccontare la storia delle migrazioni sarde in Italia. È questo l’obiettivo della serie di incontri del programma “Conoscenza, integrazione e scambio reciproco” ideato da “Cittadini del Mondo di Cagliari” con il sostegno della Fondazione di Sardegna.

Nel cor-so dei mesi di agosto e settembre, le storie di emigrazione, ed immigrazione, sono state protagoniste di incontri a Biella, Siena e Perugia, tutti ospitati all’interno dei circoli dei sardi. “Dall’est con amo-re. Quattro storie di vita e integrazione” e “La vita sopra ogni cosa. Storia di un Padre Ortodosso in Sardegna”, i due docu-film di Karim Galici, regista, drammaturgo/sceneggiatore, attore e manager culturale, hanno permesso di ammirare alcuni scorci della Sardegna e intrecciare l’esperienza di im-migrazione, di integrazione e di accoglienza che la Sardegna riserva ai nuovi sardi di origine straniera che hanno scelto l’Isola come seconda patria, con l’esperienza di emigrazione della diaspora sarda nelle altre regioni italiane.

“Conoscenza, integrazione e scambio reciproco” non è solo la denomina-zione del progetto sostenuto dalla Fondazione di Sardegna, ma l’essenza stessa delle attività messe in campo dal 2001 dall’Associazione Cittadini del Mondo, dapprima con l’accoglienza dei bambini bielorussi e ucraini del Progetto Chernobyl e poi con la nascita del Centro di Aggregazione e Biblio-teca “Rodnoe Slovo” presso l’Oratorio di Sant’Eulalia a Cagliari e le tante attività sociali finalizzate allo scambio culturale e la conoscenza reciproca fra comunità locale e diaspore presenti nel territorio.