Lun. 15. Jul 2024, Santa Fe - Argentina
Notas

BERLUSCONI: PENSO CHE MI CANDIDERÒ AL SENATO

BERLUSCONI: PENSO CHE MI CANDIDERÒ AL SENATO

ROMA-ITALIA  "Ci sto pensando perché ho avuto pressioni da parte di tantissimi. Penso che alla fine mi candiderò al Senato così tutti quelli che me lo chiedono saranno finalmente contenti".

Così il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Per il Cavaliere sarebbe un ritorno nella Camera alta, quasi nove anni dopo la decadenza da senatore votata dall'aula di Palazzo Madama il 27 novembre 2013. Berlusconi - parlando con la stampa - ha toccato i temi più caldi della campagna elettorale, a partire dall'ipotesi di Giorgia Meloni premier: "Chi ha mai detto di no? Noi abbiamo detto che chi ha più voti proporrà al capo dello Stato il nome del candidato premier: se sarà Giorgia, io sono sicuro che si dimostrerà adeguata al difficile compito".

Poi, in tema fiscale, l'ex premier ribadisce la proposta di una flat tax graduale, su cui ci sono differenti posizioni con la Lega che invece opterebbe per aliquote più basse: "Quando nel 1994 il ministro Martino e io proponemmo la flat tax, abbiamo studiato 57 esperienze in altrettanti Paesi" ricorda Berlusconi, sottolineando come la flat tax non rappresenti un costo perché "almeno nel medio periodo l'evasione e l'elusione diventano meno convenienti, facendo emergere il sommerso". "Noi siamo responsabili – precisa però il presidente di Forza Italia - procederemo con gradualità e nel rispetto dei conti pubblici. Non vogliamo certamente fare nuovo deficit".