Mar. 31. Ene 2023, Santa Fe - Argentina
Di tutti

GEO BARENTS SBARCATA A TARANTO CON 85 MIGRANTI

GEO BARENTS SBARCATA A TARANTO CON 85 MIGRANTI

ROMA-ITALIA  "La Geo Barents, di Medici senza Frontiere, è la prima nave di una ong impegnata in una operazione di Search and rescue nel Mediterraneo ad essere sbarcata in un porto italiano dopo il varo da parte del governo del nuovo decreto immigrazione, che contiene norme più stringenti sulla condotta dei soccorritori umanitari. La Geo Barents è sbarcata il 4 gennaio a Taranto mettendo in salvo 85 migranti, fatti salire a bordo in due operazioni differenti: 41 erano a bordo di un primo barcone, 44 in una seconda imbarcazione rintracciata qualche ora dopo. Dopo aver fatto richiesta di un porto sicuro, la nave di Msf aveva poi cambiato direzione a seguito di una segnalazione di Alarm Phone: una volta giunti sul posto indicato, però, gli operatori della Geo Barents non avevano trovato nessuna imbarcazione alla deriva. Tra le 85 persone salvate da Msf vi sono 72 uomini, 2 donne e 9 minori, tutti in condizioni di salute discrete. Sull’operato della Geo Barents è stata immediatamente aperta una indagine, sebbene al momento non sembrano riscontrarsi violazioni: intanto perché i due salvataggi sono avvenuti prima del varo del decreto, e comunque su indicazione delle autorità portuali italiane. Sul nuovo decreto, Medici senza Frontiere già prima dello sbarco era stato molto chiaro: “Stavano rischiando di annegare in mezzo alle onde, è stato molto complesso il salvataggio che abbiamo effettuato il 1 gennaio, Ma cosa sarebbe successo senza la Geo Barents? Senza la presenza di navi civili di ricerca e soccorso, migliaia di bambini, donne e uomini sono abbandonati al loro destino. Il nuovo decreto imposto dal governo italiano alle navi delle Ong rischia di limitare la nostra capacità operativa con un inevitabile aumento del numero dei morti in quel tratto di mare tristemente noto ormai per essere il cimitero più grande d'Europa”.