Mar. 31. Ene 2023, Santa Fe - Argentina
Mundo

PRESIDENZA SVEDESE UE: NO PATTO MIGRATORIO ENTRO 2024

PRESIDENZA SVEDESE UE: NO PATTO MIGRATORIO ENTRO 2024

STOCCOLMA-SVEZIA  È escluso che si possa arrivare a un patto migratorio a livello europeo entro la primavera del 2024, e comunque durante la presidenza svedese. Lo dice il 4 gennaio, al Financial Times, il rappresentante permanente della Svezia presso l'Unione europea, Lars Danielsson, che brucia così le speranze del governo italiano.

Danielsson ha spiegato che nonostante l'opposizione dei social democratici al nuovo patto migratorio proposto dall'UE per la gestione dei richiedenti asilo – sul tavolo da più di due anni – la presidenza svedese porterà avanti il lavoro legislativo per metterlo in atto ma non riuscirà a superarlo. “Faremo sicuramente avanzare il lavoro, con tutta la forza, ma non ci sarà un patto migratorio completato durante la presidenza svedese", ha detto Danielsson, che ha prefigurato un maggiore sostegno umanitario e militare a Kiev e il rinnovo di un programma dell'UE per sostenere i rifugiati ucraini.

Il dibattito si concentrerà invece sui nuovi pacchetti di sanzioni già in lavorazione, sulla potenziale spesa di denaro russo confiscato e su come ritenere Mosca responsabile per presunti crimini di guerra. Enzo Amendola, ex sottosegretario con delega agli Affari europei, su twitter commenta: "A fare i sovranisti trovi sempre qualcuno più sovranista di te, che difende solo gli interessi del proprio Paese. La destra europea, i migliori amici del governo Meloni".