Mar. 16. Ago 2022, Santa Fe - Argentina
De todo

IN ARGENTINA C’E' UN CUORE PIACENTINO: LA STORIA DI MARILINA

IN ARGENTINA C’E' UN CUORE PIACENTINO: LA STORIA DI MARILINA

PIACENZA-ITALIA  A Buenos Aires, dove il clima è definito «pampeano», la primavera è considerata una delle stagioni migliori. Lo conferma a Libertà che pubblica la storia nell’edizione del weekend - Marilina Bertoncini, piacentina emigrata da molti anni in Argentina e vicepresidente della Consulta Emiliano Romagnoli nel mondo. Marilina annuncia che «finalmente» tornerà a festeggiare gli emigrati piacentini nel mondo all'annunciata festa del prossimo 13 agosto ai Casali di Morfasso.

«Desidero salutare, attraverso il quotidiano Libertà tutti gli amici che stanno leggendo queste parole. E naturalmente Giovanni Piazza, il presidente dell'associazione Piacenza nel mondo, con cui abbiamo sempre mantenuto contatti regolari». «Sono vicepresidente della Consulta degli Emiliano Romagnoli del mondo e questo è un ruolo a cui tengo tantissimo». Marilina è figlia d’arte, il padre, Lino Bertoncini è stato un illustre cittadino valdardese emigrato nel secondo Dopoguerra in Argentina. La sua è stata una delle figure più rappresentative, tanto che è stato indetto un premio alla sua memoria, nel 2009 a un anno dalla sua scomparsa in occasione della Conferenza dei presidenti delle Associazioni di Emiliano- Romagnoli nel mondo a Bologna.