Mar. 21. Set 2021, Santa Fe - Argentina
Economía

MOTORI: ECCO L’OFFICINA MADE IN ITALY PIU’ FAMOSA AL MONDO

MOTORI: ECCO L’OFFICINA MADE IN ITALY PIU’ FAMOSA AL MONDO

ROMA-ITALIA  Una officina i cui martelli, chiavi, morse e pinze arrivano a rigenerare motori termici ed industriali in tutto il mondo. Rigenerando motori a fine vita le Officine Monni sono entrate a far parte di un segmento di nicchia dell’economia circolare.

Nonostante la crisi del settore, l'azienda di Ponte Pattoli, nella provincia perugina, lo scorso anno ha avuto un incremento di fatturato del 25%, grazie alla vendita, attraverso il web, di motori revisionati. Dal 2010, anno in cui è stato venduto in Tunisia il primo motore revisionato, ad oggi il fatturato estero è passato dal 2% al 32% del totale ed oggi ha clienti in tutto il mondo con milione di euro di fatturato ed un team di 15 persone.

In Europa i mercati più importanti sono Francia e Germania, seguiti da Austria e Svizzera ma le Officine Monni hanno revisionato motori fino nell’isola di Bora Bora, nella Polinesia francese, in Uruguay, Niger, Congo ed Islanda. L’azienda venne fondata dai fratelli Carlo e Naldo Monni nel 1934 per operare nel campo delle riparazioni di macchine agricole.

Durante il periodo bellico si occupò di riparazione di macchine militari ma i fratelli Monni, da veri “artigiani della meccanica” quali erano, cominciarono a sperimentare nuove invenzioni. Carlo progettò una macchina con saldatura automatica che trasformava fogli di lamiera in tubi per l’irrigazione, Naldo deposito brevetti per ottimizzare l’essiccazione del tabacco. Negli anni Cinquanta sotto gli attrezzi dell’officina Monni passavano trattori, aratri, seminatrici, falciatrici, pompe per l’irrigazione.