Mie. 19. Jun 2019, Santa Fe - Argentina
Lo sport

INTER - JUVE: PARTITA VIVACE A SAN SIRO

INTER - JUVE: PARTITA VIVACE A SAN SIRO

Empate en el derby italiano...

TORINO-ITALIA  L'avvio è piccante, con un'Inter rabbiosa, che aggredisce gli spazi, gioca su ritmi altissimi e viene immediatamente premiata: dopo neanche sette minuti Nainggolan trova un gol da cineteca, calciando al volo l'assist di Politano e lasciando partire una saetta dal limite che Szczesny riesce solo a toccare, ma non a respingere. Ti aspetti la reazione della Juve e invece sono ancora i nerazzurri a sfiorare il gol con la sventola di Icardi e il colpo di testa di De Vrij, intercettati da Szczesny, il bianconero più attivo in avvio di gara.

Gli uomini di Allegri si vedono dopo una ventina di minuti, con il sinistro di Bernardeschi fuori misura, ma per quanto inizino a macinare gioco, non riescono ad arrivare dalle parti di Handanovic con continuità. Nel finale del primo tempo la Juve alza comunque il baricentro e prova a dare continuità alla propria azione e in avvio di ripresa Alex Sandro e Matuidi lasciano il posto a Spinazzola e Kean. Ora i bianconeri hanno un altro ritmo e a forza di insistere trovano il pareggio con una giocata da antologia: colpo di tacco di Pjanic, sinistro di Ronaldo di prima intenzione e rasoterra dal limite che si infila tra palo e portiere. Per CR7 è il seicentesimo gol con squadre di club. Pazzesco.

L'Inter risponde con rabbia e il triangolo tra Icardi e Perisic porta il croato al tiro da ottima posizione, ma Szczesny è piazzato e riesce ad alzare sopra la traversa e Handanovic è altrettanto bravo a bloccare a terra il destro al volo di Pjanic, che prova a infilare nell'angolino l'assist di Spinazzola. Anche Emre Can sfiora il gol, calciando alto dal limite, dopo il tocco di Cuadrado, mentre dalla parte opposta il neo entrato Joao Mario impegna Szczesny. Nel finale di gara c'è spazio per Pereira, che sostituisce Bernardeschi. La Juve spinge fino all'ultimo, nonostante non abbia nulla da chiedere alla partita, ma il risultato non cambia. Inter-Juve finisce 1-1 e lo spettacolo offerto, specie nella ripresa, onora il titolo di Derby d'Italia.

INTER: Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano (Joao Mario), Nainggolan (Borja Valero), Perisic; Icardi (Lautaro). Allenatore: Spalletti.

JUVENTUS: Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro (Spinazzola); Emre Can, Pjanic, Matuidi (Kean); Cuadrado, Ronaldo, Bernardeschi (Pereira). Allenatore: Allegri. Arbitro: Banti. Reti: Nainggolan 7’ pt, Ronaldo 17’ st.