Mar. 10. Dic 2019, Santa Fe - Argentina
Di tutti

CGIE: RICORDARE IL SACRIFICIO DEL LAVORO ITALIANO NEL MONDO

CGIE: RICORDARE IL SACRIFICIO DEL LAVORO ITALIANO NEL MONDO

Recordando la tragedia...

ROMA-ITALIA  "La commemorazione della tragedia mineraria nel Bois du Cazier a Marcinelle, dove morirono 262 minatori (136 italiani), è un significativo appuntamento con la storia, che si rinnova a distanza di sessantatré anni per ricordare il sacrificio del lavoro degli italiani nel mondo.

Nell'immaginario collettivo vuole essere un monito al limite del genio umano di fronte alla forza della natura. È sicuramente la metafora del valore della vita barattata con i sacchi di carbone necessari ad alimentare le economie dei paesi industrializzati dell'epoca industriale".

Lo afferma Michele Schiavone, segretario generale del Cgie, in occasione del sessantatreesimo anniversario della tragedia mineraria di Marcinelle dell'8 agosto 1956 quando a causa di un incendio morirono 262 minatori, tra cui 136 italiani. "Nei prossimi anni in Europa, a causa dei mutamenti climatici, l'estrazione del carbone sarà bandita per essere sostituita su larga scala dalle fonti di energia rinnovabili e a basso impatto ambientale", afferma Schiavone.