Mar. 21. Set 2021, Santa Fe - Argentina
Política

VIA LIBERA DEFINITIVO DELL'EUROPARLAMENTO AL PASSAPORTO COVID

VIA LIBERA DEFINITIVO DELL'EUROPARLAMENTO AL PASSAPORTO COVID

STRABURGO-FRANCIA  L’Europarlamento ha approvato nella serata dell’8 giugno i nuovi regolamenti comunitari sul certificato Covid digitale con 546 voti a favore, 93 contrari e 51 astensioni (per quanto riguarda i cittadini dell'Ue) e con 553 a favore, 91 contrari e 46 astensioni (per quanto concerne i cittadini di paesi terzi residenti nell’Ue).

Il certificato sarà rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali e sarà disponibile in formato digitale o cartaceo con un codice QR. Il documento attesterà che una persona è stata vaccinata contro il coronavirus o ha effettuato un test recente con esito negativo o che è guarita dall'infezione. In pratica, si tratta di tre certificati distinti.

Un quadro comune dell'Ue renderà i certificati compatibili e verificabili in tutta l'Unione europea, oltre a prevenire frodi e falsificazioni.  Il sistema si applicherà dal primo luglio 2021 e resterà in vigore per 12 mesi. Il certificato non costituirà una condizione preliminare per la libera circolazione e non sarà considerato un documento di viaggio.

I Paesi membri dovranno garantire che i test abbiano prezzi abbordabili e siano ampiamente disponibili. Su richiesta del Parlamento, la Commissione si è impegnata a stanziare 100 milioni di euro per consentire agli Stati membri di acquistare test finalizzati al rilascio del green pass.