Vie. 14. Ago 2020, Santa Fe - Argentina
Per il paese

SCUOLABUS DIROTTATO: CONDANNA A 24 ANNI PER OUSSEYNOU SY

SCUOLABUS DIROTTATO: CONDANNA A 24 ANNI PER OUSSEYNOU SY

ROMA-ITALIA  La corte d’assise di Milano il 15 luglio ha condannato a 24 anni di carcere Ousseynou Sy, il 47enne autista di origine senegalese che il 20 marzo dello scorso anno dirottò uno scuolabus di un istituto secondario di Crema per poi dargli fuoco a San Donato Milanese.

Sul mezzo erano presenti 50 ragazzi e due professori. I giudici hanno accolto le richieste dei due pm, Luca Poniz e Alberto Nobili, che nelle scorse udienze hanno riqualificato l'ipotesi di sequestro in “sequestro con finalità di terrorismo”. La stessa corte ha poi disposto provvisionali da 2 milioni di euro. La maggior parte delle condanne sono in solido tra l’imputato, il ministero dell'Istruzione e la società Autoguidovie come responsabili civili. La corte ha previsto indennizzi per 25 mila euro per ognuno dei 50 giovani presenti sullo scuolabus, mentre altri 6 mila sono previsti per ciascun genitore.

I professori, invece, riceveranno 25 mila e 35 mila euro. Sy, prima della camera di consiglio ha rilasciato delle dichiarazioni spontanee in cui ha detto che il suo gesto “aveva solo lo scopo di salvare vite umane, perché non se ne poteva più. Tutti i giorni vedevo orrori”. Inoltre ha ripetuto le accuse verso il leader della Lega ed ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, definendolo “piccolo Duce”. Il 47enne poi ha chiesto giustizia “per tutte le famiglie che hanno visto i loro figli e i loro parenti lasciati morire davanti alle nostre coste".