Jue. 25. Feb 2021, Santa Fe - Argentina
Di tutti

VACCINI, ARCURI: SETTE MILIONI DI SOMMINISTRAZIONI ENTRO MARZO

VACCINI, ARCURI: SETTE MILIONI DI SOMMINISTRAZIONI ENTRO MARZO

ROMA-ITALIA  “Il 4 febbraio sono state somministrate 95mila dosi, il numero massimo in un giorno. Il piano messo a punto con le Regioni funziona a pieno ritmo con il carburante che avrà. Potrà procedere a velocità ancora maggiori man mano che i vaccini saranno disponibili”.

Così il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri nel punto stampa del 5 febbraio. In merito all’operatività, dal giorno successivo, del terzo vaccino autorizzato dall’Aifa, quello di AstraZeneca, Arcuri afferma che potrà dare un importante aiuto alla campagna vaccinale. Il commissario ha spiegato che si è quasi conclusa la fase di somministrazione del siero agli operatori sanitari, sociosanitari e agli ospiti delle residenze per anziani, ovvero ai soggetti previsti dalla cosiddetta Fase 1 del piano vaccinale. Dunque si sta iniziando con gli ultra ottantenni.

“Abbiamo iniziato moderatamente viste le scarsità impreviste di vaccini, nelle prossime settimane rafforzeremo il perseguimento di questo secondo obiettivo. Si tratta di un gruppo di circa sei milioni e mezzo di persone”. A questa fase seguirà quella della somministrazione delle persone di più di 60 anni, e quelle fragili di ogni età.

In un terzo gruppo verranno comprese (sempre come previsto dal piano vaccinale) quelle categorie di persone più giovani ma impegnate in ruoli che le espongono a forti rischi di contagio (forze armate, personale carcerario e detenuti, i lavoratori dei servizi essenziali). Proprio a queste categorie verrà rivolto il vaccino di AstraZeneca, indicato per gli under 55. Sette milioni di vaccinati entro marzo è l’obiettivo che ha annunciato Arcuri.