Jue. 16. Jul 2020, Santa Fe - Argentina
Per il paese

MOSTRE, IL “NOVECENTO LUNARE” A FIRENZE

MOSTRE, IL “NOVECENTO LUNARE” A FIRENZE

FIRENZE-ITALIA  La mostra “Novecento lunare. Lucio Fontana, Eliseo Mattiacci, Fausto Melotti, Giulio Turcato”, ospitata nella Sala dei Gigli di Palazzo Vecchio, a Firenze, fino al 15 gennaio, la conquista dello spazio e l’allunaggio vengono evocati con una selezione di opere di artisti italiani che, in modo diretto o meno, si ispirano alla Luna e alla sua orbita, alla sua superficie rugosa, con le costellazioni, i pianeti maggiori e i fenomeni celesti.

Di Lucio Fontana è esposto un “Concetto spaziale” del 1961, con una sua tonalità “celestiale”, costituito da una serie di buchi che evocano quasi l’orbita ellittica di un pianeta; “La cometa” di Fausto Melotti, del 1978, porta nella Sala dei Gigli l’armonia, il ritmo e la poesia delle sfere celesti; di Eliseo Mattiacci, artista che nel suo percorso ha sempre manifestato un “afflato cosmico”, riuscendo a trasformare la materia, lo spazio e il tempo, è presentato Riflesso del cielo del 1989 e infine di Giulio Turcato “Superficie lunare”, del 1971, che si inserisce nella sua produzione, iniziata a metà degli anni Sessanta, di grandi composizioni su gommapiuma o schiuma di poliuretano che rievocano superfici, crateri, tonalità dei corpi celesti.