Dom. 17. Oct 2021, Santa Fe - Argentina
Di tutti

PARALIMPIADI, L'ITALIA CHIUDE CON 69 MEDAGLIE. PANCALLI: SIAMO ORGOGLIOSI

PARALIMPIADI, L'ITALIA CHIUDE CON 69 MEDAGLIE. PANCALLI: SIAMO ORGOGLIOSI

REGGIO EMILIA-ITALIA  "Il bilancio di questa Paralimpiade non può che essere più che positivo il risultato in termini di medaglie ci inorgoglisce, ma al di là di ciò voglio far risaltare che questo è il frutto di un lavoro molto duro, di sacrifici e di umiltà ed è ancora più importante perché oltre i numeri proviene da 11 discipline differenti, fermo restando che il nuoto azzurro ha rappresentato una straordinario risultato ma ci sono state anche tante altre medaglie da altre discipline".

Così il presidente del Comitato italiano paralimpico Luca Pancalli, al termine delle Paralimpiadi di Tokyo che hanno visto la delegazione italiana conquistare 69 medaglie (14 ori, 29 argenti, 26 bronzi). Le 109 medaglie guadagnate in totale a Tokyo?

"È la conferma che siamo sempre di più due facce della stessa medaglia. Come nelle Olimpiadi siamo arrivati al nono posto e ci confermiamo nella top ten: molti rispetto a Rio hanno perso medaglie o magari sono rimasti stabili, chi è andato veramente avanti è solo l'Italia" spiega Pancalli, che aggiunge: "Era tutto previsto, la mia mitologica scaramanzia mi impedisce di esprimermi prima ma il contrario avrebbe significato aver lavorato male, noi invece sapevamo di aver lavorato alla grande. Sui risultati ci aspettavamo qualcosina che forse è mancato, ma siamo più che soddisfatti e consapevoli che forse a Tokyo si sta concludendo un ciclo iniziato 12 anni fa su cui abbiamo investito e creduto molto, e lo testimonia una delegazione con più del 50% di esordienti, molti dei quali andati a medaglia, ma la metà erano veterani. Parigi è fra tre anni, è giusto guardare al futuro ma bisogna rimettersi al lavoro immediatamente".