Sab. 07. Dic 2019, Santa Fe - Argentina
Per il paese

MUOIONO 3 POMPIERI AD ALESSANDRIA, IL CORDOGLIO DELLE ISTITUZIONI

MUOIONO 3 POMPIERI AD ALESSANDRIA, IL CORDOGLIO DELLE ISTITUZIONI

Víctimas de una explosión...

ROMA-ITALIA  Tre Vigili del Fuoco sono morti a causa di un’esplosione avvenuta nella notte tra il 4 e il 5 novembre in una palazzina a Quargnento, nell’Alessandrino: feriti anche altri due pompieri e un carabiniere. Antonino Candido, Matteo Gastaldo e Marco Triches i nomi delle vittime.

Il fatto è avvenuto intorno alle due: il crollo causato dall’esplosione ha travolto i vigili del fuoco che stavano intervenendo per spegnere un incendio. Il corpo di una delle vittime, inizialmente disperso, è stato individuato sotto le macerie dell’edificio. Secondo gli inquirenti l’esplosione avrebbe origine dolosa. Il Capo Dipartimento dei Vigili del fuoco Salvatore Mulas e il Capo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco Fabio Dattilo hanno espresso profondo cordoglio e vicinanza alle famiglie dei tre vigili del fuoco deceduti.

Vicinanza anche a tutti i colleghi, in particolare quelli di Alessandria, in questo momento tragico per il Corpo. “In questa dolorosa circostanza desidero esprimere a lei e al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco la mia solidale vicinanza, rinnovando il profondo sentimento di fiducia e di riconoscenza per la generosa dedizione al servizio della collettività. La prego di far pervenire ai familiari le espressioni della mia commossa partecipazione al loro cordoglio e ai Vigili del Fuoco feriti gli auguri di pronta guarigione” ha sottolineato in un messaggio il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha affermato che “la morte di tre Vigili del fuoco a Quargnento addolora tutta l’Italia. Il mio commosso pensiero alle vittime e un abbraccio alle famiglie e ai feriti. Solidarietà e pieno sostegno ai Vigili del fuoco, eroi sempre in prima linea per garantire la nostra incolumità".