Mie. 13. Nov 2019, Santa Fe - Argentina
Di tutti

MUSICA: 25 ANNI FA L’ADDIO A MODUGNO, POLIGNANO PREMIA AL BANO

MUSICA: 25 ANNI FA L’ADDIO A MODUGNO, POLIGNANO PREMIA AL BANO

Recordando a un grande...

ROMA-ITALIA  Venticinque anni fa, a Lampedusa, il 6 agosto del 1994, moriva Domenico Modugno. Aveva 66 anni. Nato a Polignano a Mare il 9 gennaio 1928, considerato uno dei padri della canzone italiana e il più grande ambasciatore della Puglia nel mondo, Modugno “ha letteralmente cambiato la storia della musica italiana” come ha scritto in un post su Facebook Marino Bartoletti. “Quando allargò le braccia a Sanremo il 30 gennaio del 1958 e gridò prima all’Italia e poi al mondo intero ‘Volare’, noi eravamo anni luce indietro rispetto quello che stava accadendo sui pentagrammi internazionali (a parte le coraggiose e straordinarie ‘contaminazioni’ di Renato Carosone).

Grazie a Mimmo ci trovammo dieci anni più avanti” aggiunge il giornalista che ricorda che sono state quasi 250 le canzoni composte da Modugno (la sola “Nel blu dipinto di blu” è stata incisa fra gli altri da Frank Sinatra, David Bowie, Paul McCartney, Louis Armstrong ed Ella Fitzgerald).

Domenico Modugno era un artista completo, cantante prima di tutto, ma anche attore, scrittore, attento osservatore della realtà che lo circondava .A rendergli omaggio il 6 agosto è stata proprio la sua Polignano a Mare: in piazza Aldo Moro, Polignano a Mare ha celebrato il suo cittadino più famoso con Meraviglioso Modugno, una serata evento - promossa da Comune di Polignano, Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese/Puglia Sounds - a sessant’anni da Piove, che ha come tema Una goccia nel mare, in cui i protagonisti hanno interpretato i brani più celebri di Domenico Modugno affiancandoli a loro brani.

Dopo l’annuncio del Premio Modugno 2019 a Ermal Meta, voluto per la prima volta dalla Famiglia Modugno, l’amministrazione comunale ha deciso di assegnare ad Al Bano il premio Città di Polignano a Mare 2019, che è stato consegnato nel corso della serata.