Sab. 19. Set 2020, Santa Fe - Argentina
Di tutti

CORONAVIRUS, SPERANZA: VACCINO ENTRO L’ANNO

CORONAVIRUS, SPERANZA: VACCINO ENTRO L’ANNO

ROMA-ITALIA  La corsa al vaccino europeo della AstraZeneca potrebbe finire prima, “entro l’anno”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, intervenendo il 2 settembre al Senato sullo stato dell’emergenza coronavirus. Si tratta del primo contratto firmato dalla Commissione europea.

Grazie all’accordo tutti gli Stati membri potranno acquistare 300 milioni di dosi del vaccino prodotto dall’azienda, con un'opzione per l'acquisto di ulteriori 100 milioni di dosi da distribuire in proporzione alla popolazione. "In questo vaccino - ha aggiunto il ministro - l'Italia è protagonista, perché il vettore virale viene prodotto presso l'Irbm di Pomezia e perché l'infialamento avverrà preso la Catalent di Anagni”.

Il responsabile della Salute ha voluto anche ricordare un altro progetto, questo tutto italiano: “alla fine del mese di agosto, è anche stata avviata la sperimentazione sull'uomo del vaccino di ReiThera, che è un vaccino tutto italiano e anche da questo punto di vista credo che ci siano elementi per esprimere profonda gratitudine ai nostri scienziati, ai nostri ricercatori che non stanno facendo mancare il loro contributo a questa importante sfida mondiale”.

“Rispetto al mio ultimo passaggio in quest'Aula che è avvenuto il 10 agosto - ha ricordato il ministro -, il quadro epidemiologico europeo si è giorno dopo giorno significativamente deteriorato e anche nel nostro Paese, in Italia, pur se in un quadro lontano da quello dei Paesi europei che incontrano maggiori difficoltà, abbiamo riscontrato una graduale salita del numero dei contagi”.