Lun. 06. Jul 2020, Santa Fe - Argentina
Di tutti

CORONAVIRUS: ALTRI 86 MILIONI DI BAMBINI A RISCHIO POVERTA’ NEL 2020

CORONAVIRUS: ALTRI 86 MILIONI DI BAMBINI A RISCHIO POVERTA’ NEL 2020

ROMA-ITALIA  Secondo un nuovo studio lanciato il 28 maggio da Save the Children e Unicef, le ricadute economiche della pandemia di Covid-19 potrebbero causare un aumento del numero di bambini in condizioni di povertà familiare, fino a 86 milioni in più entro la fine del 2020, ovvero un incremento del 15%.

Lo studio sottolinea che, senza azioni immediate per proteggere le famiglie dalle difficoltà finanziarie causate dalla pandemia, il numero totale di bambini che vivono sotto la soglia di povertà nazionale nei Paesi a basso e medio reddito potrebbe raggiungere i 672 milioni entro la fine dell’anno.

Circa 2 su 3 di questi bambini vivono in Africa subsahariana e Asia meridionale. I Paesi in Europa e in Asia centrale potrebbero assistere all’aumento più significativo, fino al 44% nella regione. L’America Latina e i Caraibi potrebbero vedere un aumento del 22%.

Prima della pandemia, due terzi dei bambini del mondo non avevano accesso ad alcuna forma di protezione sociale, rendendo impossibile per le famiglie resistere agli shock finanziari quando colpite e favorendo il circolo vizioso della povertà intergenerazionale.

Solo il 16% dei bambini in Africa è coperto da protezione sociale. Centinaia di milioni di bambini rimangono vittime di povertà multidimensionale - ciò significa che non hanno accesso ad assistenza sanitaria, istruzione, nutrizione o alloggio adeguati - spesso ciò è il riflesso di investimenti non equi da parte dei governi nei servizi sociali.