Sab. 17. Abr 2021, Santa Fe - Argentina
Economía

SI SUICIDA ANTONIO CATRICALA’, EX GARANTE ANTITRUST

SI SUICIDA ANTONIO CATRICALA’, EX GARANTE ANTITRUST

ROMA-ITALIA  L’ex Garante dell'Antitrust, Antonio Catricalà, è stato trovato morto nella sua abitazione a Roma, nel quartiere Parioli. Catricalà si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di pistola alla nuca. Aveva compiuto 69 anni lo scorso 7 febbraio.

Nel suo lungo curriculum figura anche una duplice esperienza come sottosegretario alla presidenza del Consiglio, prima con il governo Berlusconi - dal 2001 al 2005 - poi con l'esecutivo guidato da Mario Monti, dal 2011 al 2013. Il gesto estremo di Catricalà, di cui non sono al momento chiare le motivazioni, ha provocato in grande sgomento nel mondo politico ed economico. Tra i primi a esprimere il proprio dolore per l’accaduto è stato il presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, che ha fatto osservare all’Aula un minuto di silenzio in segno di lutto.

Laureatosi con lode in giurisprudenza presso l'Università di Roma "La Sapienza", dove è stato, peraltro, allievo di Pietro Rescigno, Catricalà ha in seguito vinto il concorso in magistratura ordinaria, nonché superato l'esame di abilitazione da avvocato. Per due anni ha studiato economia, sociologia, storia e scienza dell'amministrazione presso l'Istituto Luigi Sturzo di Roma, ove è stato allievo di Federico Caffè. Successivamente è stato nominato per concorso consigliere e presidente di sezione del Consiglio di Stato della Repubblica italiana.

Catricalà è stato presidente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato dal 9 marzo 2005 al 16 novembre 2011 giorno in cui viene nominato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con funzioni di segretario del Consiglio nel governo Monti. Il 2 maggio 2013 viene nominato Viceministro al Ministero dello Sviluppo Economico con il Ministro Flavio Zanonato nel Governo Letta con delega alle comunicazioni.

Nel 2014, dopo aver presentato le dimissioni da Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, Catricalà intraprende la carriera di avvocato e fonda la Law Academy. Il 30 giugno 2015 viene nominato presidente dell'OAM – Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi. Il 20 aprile 2017 viene nominato presidente della Società Aeroporti di Roma.