Jue. 21. Ene 2021, Santa Fe - Argentina
Lo sport

QUATTRO GOL PER INICIARE L’ANNO

QUATTRO GOL PER INICIARE L’ANNO

TORINO-ITALIA  Il 2021 della Juve inizia con successo netto contro l'Udinese, legittimato soprattutto nella ripresa, quando Chiesa e Ronaldo rimpolpano il risultato, già sbloccato dal portoghese dopo mezz'ora di gioco. Negli ultimi minuti arrivano poi i gol di Zeegelar per i friulani, combattivi fino alla fine,e di Dybala, che sigilla il punteggio sul 4-1.

I bianconeri partono bene, con il primo spunto di Ronaldo, che dopo tre minuti e mezzo di gioco parte dalla sinistra, si accentra e spara un diagonale rasoterra che esce di poco. L'occasione successiva è per Ramsey, che arriva a deviare un tiro cross di Chiesa, trovando la risposta d'istinto di Musso. L'Udinese però è pericolosa in contropiede e al 10' ne imposta uno rapidissimo, che porta De Paul a infilare alle spalle di Szczesny, ma l'argentino, dando il via all'azione, tocca con un braccio e il signor Giacomelli annulla dopo aver consultato il VAR. La Juve mantiene a lungo il possesso palla e Chiesa offre qualche spunto interessante, ma la difesa friulana è granitica e il ritmo del palleggio è troppo basso per aggirarla. Per sbloccare la gara serve una fiammata di Ronaldo: Ramsey ruba palla a De Paul e mette in movimento il portoghese, che punta l'area, si porta il pallone sul destro e infila il siluro nell'angolino.

I bianconeri, dopo aver concesso un tiro centrale a Lasagna, sfiorano il raddoppio con l'inserimento di Ramsey, il cui sinistro in diagonale viene intercettato da Musso, ma un solo gol di scarto non può bastare, perché i friulani, pur non dando troppa continuità alla propria azione offensiva, quando si spingono in avanti spediscono qualche pallone insidioso in area. E allora, in avvio di ripresa, dopo averci già provato dal limite, Chiesa piazza lo scatto decisivo per raggiungere il pallone servito con il contagiri da Ronaldo e incrociare il sinistro alle spalle di Musso.

La Juve chiuderebbe i conti subito dopo con Ramsey che accompagna l'ennesima accelerazione di Chiesa, riceve in area, viene fermato in un primo momento da Musso, ma riesce a rialzarsi e a mettere in rete. Il gallese però, terminando a terra nel contrasto con il portiere, tocca con il braccio e Giacomelli, ancora aiutato dal VAR, annulla. L'Udinese si scuote e mette i brividi a Szczesny con il Larsen, che stacca dal dischetto del rigore e di testa colpisce in pieno la traversa.

Ora la partita è più vivace, perché i friulani non hanno più nulla da perdere, spingono maggior convinzione, concedendo però spazi maggiori. Pirlo manda in campo Arthur al posto di McKennie e poco dopo i bianconeri passano ancora. È Bentancur a rubare palla e a mettere in movimento Ronaldo che, appena entrato in area, infila un sinistro chirurgico a fil di palo.

All'Udinese va dato atto di avere una buona dose di sfortuna, perché subito dopo aver subito il terzo gol centra nuovamente una clamorosa traversa con Zeegelar, che spara sul montante al termine di un'azione piuttosto elaborata. Nell'ultimo quarto d'ora Pirlo fa rifiatare Ramsey e Chiesa e inserisce Kulusevski e Bernardeschi e nel finale si rivede Chiellini, in campo al posto di Bonucci, mentre Frabotta rileva Alex Sandro. La gara in teoria avrebbe ormai poco da offrire e invece, negli ultimi tre minuti arrivano due gol. Il primo è di Zeegelar, che trova con una deviazione sotto porta la rete per che premia gli sforzi dell'Udinese. Il secondo è di Dybala, che proprio allo scadere del recupero parte in velocità, infila sotto l'incrocio il definitivo 4-1 e inizia nel migliore dei modi il suo 2021.

JUVENTUS: Szczesny; Danilo, Bonucci (38' st Chiellini), de Ligt, Alex Sandro (38' st Frabotta); Chiesa (29' st Bernardeschi), McKennie (20' st Arthur), Bentancur, Ramsey (29' st Kulusevski); Dybala, Ronaldo; Allenatore: Pirlo.

UDINESE: Musso; De Maio (19' st Molina), Bonifazi, Samir; Larsen, De Paul, Walace (36' st Makengo), Pereyra (29' st Mandragora), Zeegelaar; Pussetto (1' st Forestieri), Lasagna (29' st Nestorovski); Allenatore: Gotti.

Arbitro: Giacomelli. Reti: Ronaldo 31' pt, Chiesa 4' st, Ronaldo 25' st, Zeegelar 45' st, Dybala 48' st.