Mar. 25. Jun 2019, Santa Fe - Argentina
Di tutti

IL SINODO, CREATURA DEL CONCILIO VATICANO II

IL SINODO, CREATURA DEL CONCILIO VATICANO II

Sobre el Sínodo convocado por el Papa...

ROMA-ITALIA  Il Sinodo dei Vescovi è stato istituto da Papa Paolo VI il 15 settembre 1965 con il Motu Proprio Apostolica Sollicitudo. La sua istituzione è avvenuta nel contesto del Concilio Vaticano II che, con la Costituzione Dogmatica Lumen gentium (21 novembre 1964), si era ampiamente concentrato sulla dottrina dell’episcopato, sollecitando un maggior coinvolgimento dei Vescovi nelle questioni che interessano la Chiesa universale.

Così il Decreto conciliare Christus Dominus (28 ottobre 1965) descrive il neo-istituito Organismo: “Una più efficace collaborazione al supremo Pastore della Chiesa la possono prestare, nei modi dallo stesso Romano Pontefice stabiliti o da stabilirsi, i Vescovi scelti da diverse regioni del mondo, riuniti nel consiglio propriamente chiamato Sinodo dei Vescovi. Tale Sinodo, rappresentando tutto l’episcopato cattolico, è un segno che tutti i Vescovi sono partecipi in gerarchica comunione della sollecitudine della Chiesa universale”.

Nel corso degli anni la normativa sinodale ha subito successivi miglioramenti: recentemente Papa Francesco, con la Costituzione Apostolica Episcopalis communio (15 settembre 2018), ha profondamente rinnovato il Sinodo dei Vescovi, inserendolo nella cornice della sinodalità come dimensione costitutiva della Chiesa, a tutti i livelli della sua esistenza.