Sab. 17. Abr 2021, Santa Fe - Argentina
Di tutti

VACCINI, OK AD ASTRAZENECA FINO AI 65 ANNI

VACCINI, OK AD ASTRAZENECA FINO AI 65 ANNI

ROMA-ITALIA  Sentito il parere della Commissione dell’Agenzia italiana del farmaco, il ministero della Salute, “sulla base di nuove evidenze scientifiche”, ha aggiornato con una circolare le modalità di somministrazione del vaccino AstraZeneca: con la circolare 22 febbraio 2021 è data infatti la possibilità di “offrire il vaccino fino ai 65 anni (coorte 1956) compresi i soggetti con condizioni che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di COVID-19” ma "ad eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili”.

In precedenza il vaccino poteva essere somministrato fino ai 55 anni. “Le nuove evidenze scientifiche – spiega il ministero della Salute - riportano dati di immunogenicità in soggetti di età superiore ai 55 anni e stime di efficacia del vaccino superiori a quelle precedentemente riportate”. Il nuovo orientamento del ministero fa seguito alle nuove raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità e dell’Istituti superiore di sanità.

“E’ una buona notizia il via libera alla somministrazione del vaccino Astrazeneca nella fascia di età compresa tra i 18 e i 65 anni, fatta eccezione per le persone estremamente vulnerabili”. Lo dichiara la deputata del Movimento 5 stelle Marialucia Lorefice, presidente della Commissione Affari Sociali della Camera, che spiega: “Il ministero della Salute ha emanato una nuova circolare che tiene conto delle ultime evidenze scientifiche, del parere di Aifa e delle nuove raccomandazioni internazionali dell’OMS. Le nuove norme, sono certa, consentiranno di accelerare le vaccinazioni, che in molte Regioni stanno già interessando personale scolastico e forze dell’ordine, categorie che svolgono un servizio essenziale per la comunità. Il vaccino è l’arma più efficace che abbiamo per uscire dalla pandemia, occorre pertanto velocizzare al massimo la somministrazione delle dosi, cercando di mettere in sicurezza il maggior numero di cittadini".