Lun. 10. Dic 2018, Santa Fe - Argentina
Economía

ITALIA-CINA, IMPRESE: INTESA SACE SIMEST-BANK OF CHINA

ITALIA-CINA, IMPRESE: INTESA SACE SIMEST-BANK OF CHINA

Progresos bilaterales comerciales...

SHANGHAI-CINA  Sace Simest, il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, e Bank of China, filiale di Milano, hanno firmato un Protocollo di Intesa finalizzato a rafforzare le relazioni commerciali e le opportunità di investimento tra Italia e Cina.

L’accordo fa seguito alla partnership finalizzata lo scorso agosto con Cassa Depositi e Prestiti con l’obiettivo, tra gli altri, di consolidare la collaborazione tra i due Paesi nel ramo dell’Export Finance.

Attraverso l’Intesa, firmata a margine del Business Forum Italia Cina in occasione della China International Import Expo di Shanghai, SACE SIMEST e Bank of China si impegnano a supportare le imprese cinesi che importano beni e servizi dall’Italia, con un focus prioritario riservato al settore dell’aviazione civile, in particolare gli elicotteri civili.

Alla luce dei buoni rapporti esistenti tra le compagnie cinesi d’aviazione civile e delle relative controparti italiane, SACE SIMEST e Bank of China collaboreranno al fine di identificare nuove opportunità di business e di rafforzare l’interscambio in questo comparto. Alessandro Decio, Amministratore Delegato di SACE, ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi di rafforzare la nostra partnership con Bank of China, confermando il nostro impegno a sostenere le aziende italiane in un mercato chiave come la Cina, con particolare attenzione al settore dell'aviazione e degli elicotteri civili, per supportare ulteriormente l’export di tecnologie e know-how in cui l’Italia eccelle. Questo accordo di cooperazione è un passo importante verso il consolidamento delle relazioni commerciali tra i nostri due Paesi”. Jiang Xu, Direttore Generale della filiale di Bank of China di Milano, ha dichiarato: "Il Made in Italy è estremamente competitivo nel design e nella manifattura, mentre la Cina sta attraversando una fase di upgrade dell’industria e dei consumi".