Mar. 14. Jul 2020, Santa Fe - Argentina
Economía

COSA CAMBIA NEI PRESTITI ALLE IMPRESE

COSA CAMBIA NEI PRESTITI ALLE IMPRESE

ROMA-ITALIA  Il decreto legge battezzato “liquidità”, su cui la Camera ha votato la fiducia chiesta dal governo, prevede misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali.

Nel nuovo testo licenziato dalle Commissioni riunite Finanze e Attività produttive, il provvedimento – che ha visto la presentazione di oltre 2.800 emendamenti e importanti modifiche da parte della maggioranza - presenta importanti novità.

Tra queste, l’ok all’autocertificazione da parte delle aziende per la richiesta dei prestiti garantiti dallo Stato (comprese le società tra professionisti) mentre sono stati rivisti sia i tetti che i tempi di restituzione dei finanziamenti: per i prestiti coperti al 100% dalla garanzia statale l’importo è fino a 30 mila euro, non più 25 mila come previsto dal testo originario prima dell’esame in sede referente.

Nel corso dell’esame in Commissione è stata inoltre estesa da 6 a 10 anni la durata dei finanziamenti garantiti e anche rideterminato il tasso di interesse da applicare. Per i finanziamenti fino a 800 mila euro, invece, i tempi di restituzione vengono estesi fino a 30 anni.