Sab. 17. Abr 2021, Santa Fe - Argentina
Di tutti

ASTRAZENECA, PER L’AGENZIA EUROPEA DEL FARMACO VACCINO SICURO

ASTRAZENECA, PER L’AGENZIA EUROPEA DEL FARMACO VACCINO SICURO

ROMA-ITALIA  “I nostri esperti sono arrivati a una conclusione clinica, si tratta di un vaccino efficace e sicuro, i benefici sono superiori ai rischi, il vaccino non può essere associato con l’incremento degli eventi tromboembolici”.

Così Emer Cooke, direttore esecutivo Ema, annunciando il via libera al vaccino AstraZeneca da parte dell’Agenzia europea del farmaco . Le vaccinazioni con il siero sono immediatamente riprese in Italia e Francia. “Durante la revisione abbiamo visto un piccolo numero di casi di malattie particolarmente rare e per questo abbiamo fatto un esame più approfondito. Ancora non possiamo escludere che ci siano correlazioni tra questi casi e il vaccino” avverte però Cooke.

“Il Comitato – aggiunge - raccomanda di analizzare queste possibili problematiche ed è importante che vengano date tutte le informazioni alle persone che ricevono il vaccino sui possibili effetti collaterali. Lanceremo anche una nostra inchiesta per analizzare meglio questi casi rari. Circa 7 milioni di persone sono state vaccinate con AstraZeneca nell’Ue e 11 milioni nel Regno Unito, è importante monitorare gli effetti collaterali per aggiornare le informazioni sui rischi che possano scaturire”. “Abbiamo analizzato i casi individuali nei diversi Stati, gli eventi dopo la vaccinazione sono inferiori rispetto a quelli registrati nel resto della popolazione, non c’è nessun collegamento tra questi eventi di coaguli di sangue con la somministrazione vaccino che è efficace contro il Covid 19 e anzi può ridurre la possibilità di questi eventi” spiega Sabine Straus, presidente Prac (Pharmacovigilance Risk Assessment Committee) dell’Ema.

“Le prove – aggiunge - non sono abbastanza per decretare una correlazione stretta tra il vaccino e questi eventi, continueremo a monitorare la situazione da vicino, è molto importante evidenziare che questi eventi sono molto rari e che non sono stati evidenziati nella sperimentazione clinica, bisogna rimanere vigili, è importante che chi si sottopone al vaccino sia consapevole di questi eventi che possono manifestarsi dopo la vaccinazione”. Straus ha evidenziato la necessità di “aggiornare il foglietto illustrativo per pubblico e operatori sanitari, speriamo che ciò permetta di mitigare gli effetti collaterali”.